Dimensione testo
AumentaDiminuisciImposta predefinito

Scuola Karate Shito-Ryu

Affiliata alla F.I.J.L.K.A.M. già nel 2001, è la prima scuola di Karate di Salerno e provincia che si è interessata allo Shito-Ryu, uno dei più antichi stili dell'arte della mano vuota.
La S.K.S. offre la possibilità ai giovani della zona di dedicarsi ad una disciplina marziale, ma nello stesso tempo dinamica e sportiva.
Si è sempre qualificata tra le prime venti società regionali agli incontri intercentri C.A.S., organizzati dal C.O.N.I. e dedicati alle categorie di età dai 6 ai 10 anni.
La Polisportiva, presso la Body Strong in via Irno 73, ha attivato i seguenti corsi:

 

ORARI DEI CORSI 2013/2014

 

CorsoLunediMartediMercolediGiovediVenerdi
Autodifesa (M.G.A.) - 19:30 - 20:30 - 19:30 - 20:30 -
Karate bambini 17:30 - 18:30 - 17:30 - 18:30 - 17:30 - 18:30
Karate agonisti e adulti 19:30 - 21:00 - 19:30 - 21:00 - 19:30 - 21:00
Allenamento tecnici fed. - 20:30 - 22:00 - 20:30 - 22:00 -

 

 

 

 

 

 

Pubblicità

Shotokan o Shito-Ryu?

Quale stile scegliere per iniziare? Shotokan o Shito-ryu?

 

E' da premettere che, anche se la nostra scuola è principalmente orientata allo Shito-Ryu, il percorso di studio è Simboli degli stiliaperto anche agli altri stili (in particolare lo Shotokan). La scelta di non chiudersi in un unico stile è dettata dal nostro interesse verso il Karate moderno che può essere considerato una fusione di vari stili con contaminazioni di altre arti come, ad esempio, il Ju-Jitsu.

L'obiettivo principale, comunque, resta sempre lo stesso, efficacia delle tecniche invece che spettacolarità, in modo che le combinazioni di braccia e gambe siano semplici ed efficaci da mettere in pratica in qualsiasi condizione.

Per un principiante non è fondamentale scegliere uno stile all'inizio, l'importante è imparare i principi e le tecniche base del Karate, per poi, nel corso degli anni di studio, capire bene quale stile è più adatto a se stessi. Sarebbe come volersi iscrivere ad un corso di nuoto e subito preoccuparsi di scegliere tra stile libero o rana, un buon istruttore imporrebbe prima lo studio dei fondamentali e poi, nel tempo, in base a fattori come la predisposizione e la conformazione fisica, dirottare il nuotatore verso uno stile in particolare.

Comunque le differenze sostanziali possono essere riassunte dicendo che lo Shotokan è uno stile sia duro che morbido, enfatizza la lunghezza, ha posizioni basse, ed è adatto al combattimento a medio e lungo raggio, mentre, lo Shito-ryu, anch'esso uno stile duro e morbido allo stesso tempo, è più adatto al combattimento a medio raggio (in una scala immaginaria è tra il Goju-ryu, tipico per le tecniche a corto raggio, e lo Shotokan) con posizioni alte e respirazione profonda. Entrambi gli stili danno molta importanza a proiezioni e spazzate.

Inoltre, lo Shito-ryu prende e reinterpreta molti Kata sia dallo Shotokan che dal Goju-ryu. Infatti, nello studio dei Kata, lo Shotokan evidenzia la potenza, la cadenzazione delle tecniche e la stabilità delle posizioni, mentre lo Shito-ryu predilige la fluidità dei movimenti e le posizioni alte che consentono rapidi cambi di direzione. Entrambi gli stili, comunque, rispettano il principio base del Karate di concentrare tutta la potenza in un colpo per renderlo risolutore.

Per concludere, è necessario dare qualche consiglio ai neofiti interessati a qualche semplice regola per selezionare le scuole di Karate:
prima di scegliere lo stile, fare molta attenzione alla scuola dove iscriversi, valutare sempre le credenziali dei Maestri, accertarsi che siano tesserati al CONI (FIJLKAM) perché è indice di qualità, professionalità e serietà, ma soprattutto, consente di avere, nel tempo, una certificazione riconosciuta a livello internazionale del percorso di studi del Karate.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna