Dimensione testo
AumentaDiminuisciImposta predefinito

Scuola Karate Shito-Ryu

Affiliata alla F.I.J.L.K.A.M. già nel 2001, è la prima scuola di Karate di Salerno e provincia che si è interessata allo Shito-Ryu, uno dei più antichi stili dell'arte della mano vuota.
La S.K.S. offre la possibilità ai giovani della zona di dedicarsi ad una disciplina marziale, ma nello stesso tempo dinamica e sportiva.
Si è sempre qualificata tra le prime venti società regionali agli incontri intercentri C.A.S., organizzati dal C.O.N.I. e dedicati alle categorie di età dai 6 ai 10 anni.
La Polisportiva, presso la Body Strong in via Irno 73, ha attivato i seguenti corsi:

 

ORARI DEI CORSI 2013/2014

 

CorsoLunediMartediMercolediGiovediVenerdi
Autodifesa (M.G.A.) - 19:30 - 20:30 - 19:30 - 20:30 -
Karate bambini 17:30 - 18:30 - 17:30 - 18:30 - 17:30 - 18:30
Karate agonisti e adulti 19:30 - 21:00 - 19:30 - 21:00 - 19:30 - 21:00
Allenamento tecnici fed. - 20:30 - 22:00 - 20:30 - 22:00 -

 

 

 

 

 

 

Pubblicità

"Donne in Difesa", è boom d'iscrizioni, s’inizia mercoledì 13

 

Donne in difesa, corsi 2010Annunciato il corso di Difesa Personale per le Donne promosso dal consigliere comunale dell'Udeur, Avvocato Wilma Fezza, di concerto con i dirigenti tecnici della Palestra Comunale Nicodemi (via Castelluccio, Salerno), Maestri Roberto De Cesare (5° Dan, Karate), Giovanni Desiderio (5° Dan, Aikido), Francesco Giacomarro (3° Dan Karate), tutti abilitati all'insegnamento del Metodo Globale di Autodifesa e affiliati alla Fijlkam (Federazione italiana judo lotta karate arti marziali), presentato lo scorso dicembre al Comune di Salerno.

Ieri sera alla palestra Nicodemi si è tenuta la prima riunione "tecnica" per presentare le iscrizioni sin qui effettuate alla presenza dell'Avv. Fezza e degli istruttori tecnici De Cesare, Desiderio, Giacomarro, e del Presidente della Circoscrizione Zona Irno Pietro Abate; nonché, di decine di signore e signorine che hanno dato la propria adesione al corso facendo registrare un vero e proprio boom di iscrizioni che peraltro resteranno aperte anche a lezioni iniziate. Il numero delle iscrizioni, previsto inizialmente sino a 60 unità ripartite in tre palestre per 20 unità di base dislocate strategicamente tra Centro (Nicodemi), Zona Orientale e frazioni collinari (Giovi, zona di residenza del vicesindaco Anna Ferrazzano, convinta sostenitrice del corso), risulta infatti in incessante crescita, così da rendere indispensabile un allargamento dei programmi iniziali a testimonianza del grande successo dell'intera iniziativa varata dall'Avv. Fezza e dai responsabili tecnici del corso stesso.

E' tutto pronto, dunque, per la lezione inaugurale che avrà luogo mercoledì prossimo 13 gennaio alle ore 20 presso la palestra Nicodemi. Grande soddisfazione è stata espressa già ieri sera da parte di tutti i soggetti interessati davanti ad una vera e propria "platea" di donne e ragazze che hanno aderito praticamente già in massa ad un corso di lezioni aperto peraltro a donne di qualunque età (dalle giovanissime alle signore) e condizione sociale. Tutto ciò «a testimonianza - ha dichiarato l'Avv. Wilma Fezza - del fatto che il problema della difesa e della tutela della donna è profondamente avvertito in sempre più vasti strati del sociale rendendo dunque indispensabile la creazione di iniziative che vadano incontro a tale esigenza largamente condivisa a livello sociale, culturale, politico, con sempre aperta decisione e con sempre maggiore convinzione. Questa sera abbiamo presentato il corso nella riunione organizzativa qui in palestra alla presenza degli Istruttori tecnici e del Presidente circoscrizionale anche a testimonianza del fatto che la nostra è una iniziativa fortemente radicata nel territorio al quale stasera la presentiamo. Tra l'altro abbiamo ricevuto richieste di adesioni da altre realtà oltre quella salernitana e ci prepariamo dunque ad "esportare" il corso anche sulla base delle crescenti adesioni provenienti dai comuni viciniori. Il primo Comune al quale estenderemo tale iniziativa sarà quello di Bellizzi dove il corso inizierà il 30 gennaio. Molto proficuo anche il nostro impegno teso a catalizzare l'interessamento di ogni ambito politico-sociale come prova del resto il fatto che pensiamo sin d'ora a nuovi corsi per adesioni sempre crescenti, già superiori alle 60 unità inizialmente previste».

 

Cronache del Mezzogiorno, 9 gennaio 2010

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna