Dimensione testo
AumentaDiminuisciImposta predefinito

Scuola Karate Shito-Ryu

Affiliata alla F.I.J.L.K.A.M. già nel 2001, è la prima scuola di Karate di Salerno e provincia che si è interessata allo Shito-Ryu, uno dei più antichi stili dell'arte della mano vuota.
La S.K.S. offre la possibilità ai giovani della zona di dedicarsi ad una disciplina marziale, ma nello stesso tempo dinamica e sportiva.
Si è sempre qualificata tra le prime venti società regionali agli incontri intercentri C.A.S., organizzati dal C.O.N.I. e dedicati alle categorie di età dai 6 ai 10 anni.
La Polisportiva, presso la Body Strong in via Irno 73, ha attivato i seguenti corsi:

 

ORARI DEI CORSI 2013/2014

 

CorsoLunediMartediMercolediGiovediVenerdi
Autodifesa (M.G.A.) - 19:30 - 20:30 - 19:30 - 20:30 -
Karate bambini 17:30 - 18:30 - 17:30 - 18:30 - 17:30 - 18:30
Karate agonisti e adulti 19:30 - 21:00 - 19:30 - 21:00 - 19:30 - 21:00
Allenamento tecnici fed. - 20:30 - 22:00 - 20:30 - 22:00 -

 

 

 

 

 

 

Pubblicità

"Donne in Difesa", è boom d'iscrizioni, s’inizia mercoledì 13

 

Donne in difesa, corsi 2010Annunciato il corso di Difesa Personale per le Donne promosso dal consigliere comunale dell'Udeur, Avvocato Wilma Fezza, di concerto con i dirigenti tecnici della Palestra Comunale Nicodemi (via Castelluccio, Salerno), Maestri Roberto De Cesare (5° Dan, Karate), Giovanni Desiderio (5° Dan, Aikido), Francesco Giacomarro (3° Dan Karate), tutti abilitati all'insegnamento del Metodo Globale di Autodifesa e affiliati alla Fijlkam (Federazione italiana judo lotta karate arti marziali), presentato lo scorso dicembre al Comune di Salerno.

S.K.S. supervisionerà il Corso di autodifesa per le donne patrocinato dal Comune di Salerno

La Conferenza presso il Salone del Gonfalone del Comune di Salerno
E’ stato presentato ieri al Salone del Gonfalone il Corso gratuito di autodifesa per le donne patrocinato dal Comune di Salerno, rappresentato dal vicesindaco ed assessore alla Pubblica istruzione Eva Avossa (a destra nella foto), e promosso dalle associazioni Indaco e Giustizia al Femminile, presiedute rispettivamente dalla dottoressa Angela Morena (a sinistra nella foto) e dall’avvocato matrimonialista (nonché capogruppo consiliare Pdl) Wilma Fezza (al centro nella foto) (presidente onorario di Indaco) che di questo stesso corso è stata la principale promotrice.